Che tragitto seguono i bagagli in aeroporto dopo il check-in

Ti sei mai chiesto che fine fa il bagaglio dopo la consegna al check-in?

In questo post ti spiegheremo nel dettaglio quale tragitto fanno generalmente i bagagli, dal momento del check-in fino alla riconsegna.

Ebbene, al momento del check-in, gli operatori della compagnia aerea appongono sul bagaglio un’etichetta identificativa “tag” contenente il codice di riferimento del bagaglio nonché i codici di tutti gli aeroporti nei quali il bagaglio transiterà, in sequenza dal primo transito fino alla destinazione finale.

In aeroporti di grandi dimensione quali ad esempio quello di Roma Fiumicino o di Milano Malpensa il sistema di movimentazione dei bagagli è automatizzato attraverso nastri trasportatori; una volta avviato al check-in il bagaglio viene quindi trasportato verso un molo di carico, dal quale viene poi prelevato e caricato su carrelli, che vengono poi trainati fino all’aereo, dove vengono caricati in stiva manualmente o attraverso piccoli nastri trasportatori.

Una volta che l’aereo atterra a destinazione, il bagaglio segue il percorso inverso ovvero: gli addetti aeroportuali provvedono a scaricarlo dall’aeromobile su carrelli e viene poi collocato sul nastro di distribuzioni bagagli sino a giungere nelle mani del passeggero.  

In linea di principio questo è un sistema veloce ed efficiente di movimentazione bagagli in quanto dovrebbe permettere di ridurre gli errori; i bagagli vengono infatti correttamente indirizzati sui diversi percorsi o aeromobili in base alla lettura del tag identificativo del bagaglio.

Tuttavia capita purtroppo spesso che per svariate ragioni il bagaglio non segua correttamente il giusto percorso e così il passeggero, solo nel momento in cui si recherà al nastro di distribuzione, potrebbe venire a conoscenza dello smarrimento del bagaglio.   

bagaglio smarrito

In questi casi non bisogna disperarsi, occorre mantenere la lucidità e recarsi immediatamente presso l’Ufficio Lost & Found presente in aeroporto denunciando appunto lo smarrimento del bagaglio.

Come ottenere il rimborso in caso di bagaglio smarrito.

In caso di bagaglio smarrito, la compagnia aerea è tenuta per legge a corrispondere al passeggero un rimborso fino ad € 1.400,00 per tutte le spese sostenute per l’acquisto dei beni necessari ed a titolo di risarcimento per i danni morali subiti in conseguenza della ritardata consegna, furto o comunque perdita definitiva del proprio bagaglio.

Capita spesso, tuttavia, che la compagnia aerea neghi illegittimamente ai propri passeggeri il rimborso dovuto; il nostro consiglio in questi casi è di non demordere e di raccogliere e conservare attentamente tutta la relativa documentazione ovvero: la denunzia di smarrimento bagaglio (P.I.R.) aperta presso l’ufficio bagagli smarriti dell’aeroporto (lost and found), il biglietto aereo, il talloncino adesivo identificativo del bagaglio e le ricevute di tutti gli acquisti effettuati

Quindi, se hai smarrito il bagaglio, ti consigliamo di rivolgerti direttamente a noi di VacanzaRovinata.it compilando il form che trovi qui di seguito per ottenere gratuitamente il dovuto rimborso ed il giusto risarcimento per il disagio subito.