Consigli per evitare che il bagaglio a mano venga messo in stiva

Al momento dell’imbarco, è comune a molti viaggiatori il timore di vedere il proprio bagaglio a mano finire nella stiva dell’aereo!

Capita infatti spesso che, pur rispettando i limiti imposti ai bagagli dalla compagnia aerea per numero, peso e dimensioni, al passeggero, dopo aver superato i controlli di sicurezza, venga imposto di imbarcare il proprio bagaglio in stiva.

Ciò accade con maggior frequenza con le compagnie low cost, quali Ryanair, easyJet o Vueling che per questioni di budget hanno uno spazio limitato nelle cappelliere; tuttavia, ciò può succedere anche con le altre più grandi compagnie quali Alitalia o British Airways.

Vedersi imbarcare il proprio bagaglio a mano può rivelarsi una fonte di gravi disagi per il passeggero; basti pensare già solo alla necessità di recarsi, una volta giunti a destinazione, al nastro di distribuzione bagagli con tutto ciò che ne può conseguire in termini di tempo ed eventuali perdite di oggetti o addirittura di smarrimento del bagaglio.

Ecco quindi elencati nel seguito alcuni utili consigli di VacanzaRovinata.it per evitare che il proprio bagaglio venga portato nella stiva dell’aereo.

Attenzione alle regole della compagnia aerea

Ciascuna compagnia aerea prevede diversi limiti di misure e peso per il bagaglio a mano; pertanto, il consiglio più ovvio che ci sentiamo di dare ai passeggeri è quello di verificare attentamente, prima della partenza, le regole dettate dalla specifica compagnia aerea al fine di evitare che il superamento dei limiti imposti possa comportare l’obbligo di imbarco in stiva.

Utilizzate imbarco prioritario

Acquistare dalla compagnia aerea la possibilità di imbarco prioritario può risultare utile e conveniente a scongiurare il rischio di imbarco del bagaglio a mano in stiva.

Meglio la valigia giusta

Se volete evitare che il vostro bagaglio a mano finisca in stiva, mettete da parte la marca, il gusto e l’estetica e concentratevi sulla tipologia; occorre infatti sapere che a parità di dimensione è più probabile che a essere messe in stiva siano le valigie rigide rispetto a quelle morbide. Infatti, un bagaglio morbido, quale ad esempio un zaino o un borsone morbido, è più facile da inserire nelle cappelliere.

Indossate gli indumenti più pesanti e voluminosi

Al fine di ridurre le dimensioni del bagaglio è anche importante pensare ad indossare quegli indumenti che in valigia occuperebbero maggiore spazio. Inoltre, indossare ad esempio un cappotto con tasche grandi, vi consentirà di metterci dentro qualcosa ed alleggerire così ulteriormente la valigia.

Imbarcatevi per primi

Arrivare tardi al gate è una delle cause principali dalle quali deriva l’obbligo di imbarco della valigia in stiva in quanto si rischia di giungere all’imbarco quando già il numero massimo di valigie che possono salire a bordo sia stato superato. Per tale ragione, mettendovi in fila per primi rientrerete tra le prime persone che si imbarcano sul volo e avrete così la possibilità di arrivare facilmente al vostro posto e posizionare il bagaglio nella cappelliera.

Cosa fare in caso di smarrimento del bagaglio a mano imbarcato in stiva?

Sono tanti i passeggeri che quotidianamente ci contattano per ricevere la nostra assistenza nel caso di smarrimento del bagaglio a mano imbarcato in stiva. Capita spesso infatti che il passeggero, oltre a subire il disagio di non avere con sé sull’aeromobile il proprio bagaglio a mano in quanto trattenuto al momento dell’imbarco, nel recarsi poi al nastro di distribuzione presso l’aeroporto di destinazione, si accorge che il proprio bagaglio è andato smarrito.

In questi casi non bisogna disperarsi, occorre mantenere la lucidità e recarsi immediatamente presso l’Ufficio Lost & Found presente in aeroporto denunciando lo smarrimento del bagaglio.

Come ottenere il rimborso in caso di smarrimento del bagaglio a mano imbarcato in stiva?

In caso di smarrimento del bagaglio a mano imbarcato in stiva, la compagnia aerea è tenuta per legge a corrispondere al passeggero un rimborso fino ad € 1.400,00 per tutte le spese sostenute per l’acquisto dei beni necessari ed a titolo di risarcimento per i danni morali subiti in conseguenza della ritardata consegna, furto o comunque perdita definitiva del proprio bagaglio.

Capita spesso, tuttavia, che la compagnia aerea neghi illegittimamente ai propri passeggeri il rimborso dovuto; il nostro consiglio in questi casi è di non demordere e di raccogliere e conservare attentamente tutta la relativa documentazione ovvero: la denunzia di smarrimento bagaglio (P.I.R.) aperta presso l’ufficio bagagli smarriti dell’aeroporto (lost and found), il biglietto aereo, il talloncino adesivo identificativo del bagaglio e le ricevute di tutti gli acquisti effettuati

Quindi, se hai smarrito il bagaglio a mano imbarcato in stiva, il nostro ultimo consiglio che ti diamo è di rivolgerti direttamente a noi di VacanzaRovinata.it compilando il form che trovi qui di seguito per ottenere gratuitamente il dovuto rimborso ed il giusto risarcimento per il disagio subito.