Modulo PIR o Rapporto Smarrimento Bagaglio: cos’è e a cosa serve per reclami

Modulo PIR o Rapporto Smarrimento Bagaglio: cos’è e a cosa serve per reclami

Sei sceso dall’aereo, ti sei recato al ritiro bagagli e ti sei accorto, con sommo terrore, che la tua valigia non era sul nastro trasportatore? Lo sappiamo, lo smarrimento del bagaglio è una delle sensazioni più brutte che si possano provare in viaggio. Dentro al bagaglio ci sono tutti gli effetti personali e perderli provoca un enorme turbamento. È vero che, quando si viaggia, questa eventualità andrebbe considerata. Ma la realtà è che non si è mai veramente preparati.

Tuttavia, non devi perderti d’animo.

Il fatto che il tuo bagaglio sia stato momentaneamente smarrito non significa che sia tutto perduto. Esiste, infatti, una procedura che puoi avviare per denunciare lo smarrimento e cercare di recuperare la valigia. Questo è possibile attraverso la compilazione del modulo PIR.

Nel momento in cui ti accorgi che il tuo bagaglio non è arrivato insieme a te, la prima cosa che devi fare è recarti presso l’ufficio lost and found dell’aeroporto in cui ti trovi, in poche parole l’ufficio oggetti smarriti. Questo ufficio si trova solitamente nella zona del ritiro bagagli, prima dell’uscita, e non dovresti avere difficoltà a raggiungerlo appena ti rendi conto del disservizio. Il tuo bagaglio, infatti, può essere rimasto a terra alla partenza, essere stato imbarcato su un volo sbagliato oppure essere stato smarrito del tutto.

All’interno dell’ufficio lost and found troverai il modulo PIR. È molto importante conoscerlo perché è quello che ti permetterà di segnalare il disservizio e ottenere un rimborso per il disagio vissuto. Scopriamo subito cos’è il modulo PIR, a cosa serve e come puoi utilizzarlo per far valere i tuoi diritti di viaggiatore.

Cos’è il modulo PIR

Il modulo PIR è l’acronimo di Property Irregularity Report, un rapporto che attesta l’irregolarità avvenuta nei confronti del bagaglio di un passeggero. I bagagli, infatti, possono vivere numerosi disservizi.

Il caso meno grave è la consegna in ritardo del bagaglio, ciò significa che non viene consegnato all’arrivo del volo ma entro 21 giorni da esso. Un caso un po’ più grave è quello del danneggiamento, ossia arriva di fatto sul nastro trasportatore ma è graffiato, rotto in alcune parti o addirittura frantumato. Infine, il caso peggiore è ovviamente quello dello smarrimento. Il bagaglio, nel momento in cui si effettua il check-in, viene etichettato in base alla destinazione segnata sul biglietto del proprietario. Tuttavia, gli aeroporti odierni sono immensi, partono migliaia di persone ogni giorno e questo può provocare degli spiacevoli disservizi.

Il modulo PIR, o rapporto di smarrimento bagaglio, racchiude tutte le informazioni importanti della tua denuncia di smarrimento. Al suo interno devono essere specificati il tuo nome e i tuoi contatti, ma anche la descrizione del bagaglio smarrito con indicazione della marca, del modello, della forma, del colore e del suo contenuto.

Ricordati che devi compilare il modulo PIR in modo dettagliato prima di lasciare la zona di ritiro bagagli. Si tratta quindi di un documento ufficiale che la compagnia aerea utilizzerà per recuperare il bagaglio oppure per versarti un rimborso per bagaglio smarrito.

A cosa serve il modulo PIR

Il modulo PIR ha la funzione di una specie di ricevuta al cui interno sono indicate tutte le informazioni relative al bagaglio smarrito e al disservizio che hai vissuto. Grazie a questo documento puoi denunciare l’avvenimento e tenere traccia dello stato della denuncia. All’interno del modulo è infatti presente un codice univoco che identifica la pratica.

Questo documento ha una duplice funzione:

  • Permettere alla compagnia aerea di avvisarti nel caso in cui il tuo bagaglio scomparso venga individuato;
  • Pagarti un rimborso per lo smarrimento nel caso in cui non venga ritrovato.

Questo è possibile grazie alla Convenzione di Montreal e alla Convenzione di Varsavia. Nel caso in cui tu abbia volato con una compagnia aerea dell’Unione Europea di un Paese aderente alla Convenzione di Montreal, hai diritto a una cifra che viene calcolata in Diritti Speciali di Prelievo. In questo primo caso hai diritto a 1.131 DSP, che corrispondono all’incirca a € 1.335. Se, invece, hai volato con una compagnia aerea di un Paese aderente alla Convenzione di Varsavia, hai diritto a 17 DSP per ogni kg, quindi circa € 17.

Come vedi, è molto importante conoscere il modulo PIR e compilarlo appena ti rendi conto che il tuo bagaglio è stato smarrito, ancor prima di uscire dall’aeroporto. Ora vediamo in quale modo utilizzare il modulo PIR per ottenere il rimborso e quali altri documenti sono necessari affinché vada a buon fine.

Come utilizzare il modulo PIR

Nel momento in cui compili il modulo PIR fai il primo passo del tuo reclamo, un passo importantissimo. Dopodiché, entro 7 giorni dalla sua compilazione dovresti inviare tutta una serie di documenti all’Assistenza Bagagli e/o all’Ufficio Relazioni Clientela della compagnia aerea che ha smarrito la tua valigia per avviare la pratica che ti permetterà di ottenere il rimborso.

Assieme al modulo PIR sono necessari:

  • Ricevuta del biglietto aereo o codice della prenotazione nel caso in cui tu l’abbia effettuata online;
  • Modulo PIR che hai compilato in aeroporto;
  • Talloncino di identificazione del bagaglio che ti viene rilasciato durante il check-in;
  • Descrizione del contenuto del bagaglio.

Purtroppo, contattare le compagnie aeree è sempre un’impresa. Le procedure vanno a rilento e molto spesso gli operatori potrebbero non risponderti volontariamente per evitare di corrisponderti il rimborso che ti spetta come passeggero. Insomma, tutt’altro che una passeggiata!

Se vuoi essere sicuro di ottenere ciò che ti spetta per il disagio che hai vissuto a causa del disservizio, avvia il reclamo insieme ai legali di Rimborso Bagaglio Smarrito. Con qualche click puoi aprire la pratica online direttamente da casa tua e lasciare a noi l’incombenza di contattare la compagnia aerea. Grazie agli anni di esperienza nel campo dell’assistenza legale ai turisti possiamo far valere i tuoi diritti e farti ottenere un rimborso nel minor tempo possibile, nel caso in cui il tuo bagaglio sia stato irrimediabilmente smarrito.

Noi di Rimborso Bagaglio Smarrito sappiamo quali corde muovere per farci ascoltare dalle compagnie aeree. Cosa aspetti? Contattaci subito attraverso il modulo che trovi sulla pagina. I nostri legali ti risponderanno entro 24 ore per avviare subito la pratica.  

Data di pubblicazione: 25 Marzo 2022

Contattaci

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.
  • DD dash MM dash YYYY
  • Le informazioni personali che vengono richieste sono necessarie per la gestione della richiesta. Tutti i dati personali vengono trattati con la massima riservatezza. Leggi la nostra Privacy policy.
  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.

Articoli correlati

Bagaglio smarrito, rubato o rotto all’aeroporto di Parigi Charles De Gaulle? Ottieni il rimborso

Bagaglio smarrito, rubato o rotto all’aeroporto di Parigi Charles De Gaulle? Ottieni il rimborso

Ti trovi all’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi o magari hai solo transitato per l’aeroporto francese, uno snodo fondamentale per tantissime tratte europee e internazionali. Arrivi davanti al nastro trasportatore della zona arrivi, cerchi il tuo bagaglio e…non lo trovi! Hai già viaggiato molte volte, magari hai anche transitato per questo aeroporto, ma non hai […]
Continua a leggere
Sedia a rotelle o carrozzina danneggiata in aeroporto: diritti dei passeggeri al rimborso e risarcimento

Sedia a rotelle o carrozzina danneggiata in aeroporto: diritti dei passeggeri al rimborso e risarcimento

Se per molti viaggiatori il volo in aereo è un momento sereno che si affronta generalmente con tranquillità, per le persone con disabilità, così come per coloro che per infortunio o diversa patologia si trovano costretti a viaggiare su di una carrozzina o su di una sedia a rotelle, vi sono invece tante difficoltà da […]
Continua a leggere
Ti hanno rovinato il viaggio o la vacanza?